Home arrow PREMIO VIRDIMURA
PREMIO VIRDIMURA
piano educativo individuale
scarica il piano educativo individuale !
 
LIBRO: Il medico chiamato a decidere sulla fine della vita

 Eutanasia e testamento biologico sono due argomenti di bioetica che spesso vengono affrontati con pregiudizi di ordine morale od ideologico, mentre essi sono temi di interesse soprattutto medico specialistico. Gli autori, neurologi, medico- legali e riabilitatori, concentrano il loro argomentare sulle linee della obiettività ed in maniera anche provocatoria. Il libro contiene un linguaggio tecnico, comprensibile a tutti, specialisti del settore e non. Esso offre, inoltre, spunti per una riflessione serena e matura. Alla fine, il lettore schierato ideologicamente, pro o contro l’eutanasia ed il testamento biologico, avrà meno dubbi e più conoscenze e capirà anche che discutere di questi temi il cui contenuto è di tipo essenzialmente medico, può essere fatto, solo dopo avere acquisito la dovuta conoscenza od informazione scientifica su argomenti, la cui drammatica soluzione non può mai prescindere dal ruolo del medico.


IGNAZIO VECCHIO, specialista e Professore aggregato di Neurologia dell’ Università di Catania, insegna nei Corsi di Laurea e nelle Scuole di Specializzazione di questo Ateneo. Il suo curriculum didattico, scientifico e professionale evidenzia un’ ultraventennale attività nella branca di riferimento, con particolare esperienza nei settori della bioetica e della valutazione clinica delle disabilità da disturbi neurologici. Ricopre attualmente la carica di Presidente del Kiwanis Catania Centro, Club Service, Distretto Italia- San Marino, nonché di Presidente dell’ Associazione Italiana per Neurodisabili da patologie genetiche ed acquisite (AIN- ONLUS).


CRISTINA TORNALI,specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Università di Catania, è docente nei Corsi di formazione del personale sanitario. Il suo curriculum scientifico e professionale evidenzia un’ ultradecennale attività nella branca di riferimento, con particolare esperienza nel settore della neuroriabilitazione. Ricopre attualmente l’incarico di Direttore Sanitario di un Centro di Riabilitazione, nonché quello di responsabile delle attività organizzative e culturali dell’Associazione Italiana per Neurodisabili da patologie genetiche ed acquisite. (AIN- ONLUS).


ALFIO ANTONIO GRASSO, specialista e Professore aggregato di Neurologia e specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni dell’Università di Catania, insegna nei Corsi di Laurea di specializzazione di questo Ateneo. Il suo curriculum didattico, scientifico e professionale evidenzia un’ ultraventennale attività in entrambe le branche di riferimento, ma con speciale interesse e consolidata pratica specialistica medico legale nei più vasti campi di interesse forense. Dopo aver svolto attività come Ufficiale medico nel Corpo di Sanità dell’ Esercito Italiano, come medico consulente di vari Enti di patronato e come componente della Commissione Medica di Verifica del Ministero del Tesoro, partecipando anche ai lavori della Commissione di bioetica dell’Ordine provinciale dei Medici di Catania, svolge abitualmente attività di esperto consulente tecnico d’Ufficio presso gli Organi giurisdizionali, così come nell’interesse di parti private.


In copertina disegno di Elvira Guarino, per gentile concessione.

ISBN 978- 88- 95104- 57- 7 

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

EURO 10,00 + spese di spedizione
(pagamento in contrassegno)

 
Eutanasia e Disabili in Italia : emergenza dibattito.

"EUTANASIA E DISABILI" ( a cura di: Redazione)
 

      L'eutanasia e il testamento biologico sono due argomenti che in Italia hanno scatenato le più recenti discussioni. E' giusto continuare a vivere quando la disabilità attanaglia l'essere umano? La vita : fino a quando è considerata tale? La qualità della vita e quella della morte sono assimilabili?
Certo è che questi temi vengono spesso affrontati con pregiudizi in un senso o in un altro, e , quel che fa  più riflettere spesso  senza  adeguata cognizione di causa. Spetta sicuramente al medico la parola, quantomeno, quella che possa spiegare agli opinionisti la realtà scientifica. Spetta all'esperto delle problematiche medico-legali chiarire cosa significhi testamento  biologico. Pochi realmente sanno cosa sia lo stato vegetativo, l'accanimento terapeutico o quando un malato si considera "terminale".
 L'ultima novità in libreria è il testo  edito da cuecm (www.cuecm.it) :" Il medico chiamato a decidere sulla fine della vita".
Il libro in  95 pagine,  arricchito anche di un prezioso addendum sulle   patologie più importanti, sempre alla fine neurodisabilitanti , fornisce ad esperti e non  una chiave di lettura.
 E' un libro innovativo, che lascia la parola al medico e il pensiero al lettore sul tema scottante dell'eutanasia. Soprattutto il libro chiarisce finarmente in chiave tecnica, ma anche potenzialmente accessibile ai meno esperti  il significato medico e medico-legale di espressioni come "testamento biologico" o di patologie di cui spesso si parla solo per sentito dire. Il libro, già in cantiere da mesi, in modo singolare, viene pubblicato proprio negli stessi giorni  giorni in cui Papa Ratzinger  chiede la parola al medico "nel rispetto quella relazione di mutua fiducia che si instaura fra medico e paziente". (20 ottobre 2008, news www.repubblica.it/)
Eutanasia si ? Eutanasia no ? Ma che cosa vuol dire "eutanasia"?  E , soprattutto : chi è liceato  a praticarla, questa "eutanasia"?
Ognuno può esprimere il suo parere , ma , sicuramente, dopo aver acquisito le giuste conoscenze. E almeno, per una volta, la parola a qualche  "addetto ai lavori".

 

 
I neurodisabili... un mondo di disagio

Consegna del premio a Fedele Confalonieri Fedele Confalonieri ha ricevuto il premio onorario dell’Ain Onlus Italiana in partneriato con l’Università di Catania. Cristina Tornali: “Aiutare una persona ammalata vuol dire garantirle medici validi”

Leggi tutto...
 
Favorite le badanti che assistono disabili?

24.06.2008.  NEWS .Una nuova proposta di  legge pronta già nel piano di governo riguarderebbe la possibilità di regolarizzare le badanti, lavoratrici extracomunitarie ,  che assistono disabili e , ovviamente, neurodisabili .Questa via proposta in emendamento in un testo  firmato dai Ministri  del Welfare Maurizio Sacconi e delle Pari Opportunità Mara Carfagna.  Il testo trasformato in emendamento al disegno di legge per la sicurezza potrebbe già essere oggi stesso ........

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 28 - 36 di 65

Sostieni la vita

Copertina del libro "Il medico chiamato a decidere sulla fine della vita"

Acquista online il libro
e sostieni la vita

Sostieni AIN Onlus

Perché sostenere l'AIN Onlus  

Sostenere AIN Onlus è facile. Invia un contributo tramite bollettino di C/C postale n. 61113585 intestato a:
AIN ONLUS ASS. ITALIANA per Neurodisabili da patologie genetiche o acquisite.
O
gni donazione è fiscalmente detraibile. 

 

© 2018 Ain Onlus: Associazione Italiana Neurodisabili - Lotta alla NeurodisabilitÓ
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Registrata con Atto Costitutivo (23.07.04) nel Reg. Trib. al n.100127 - Rg.atti pubblici 30 .07.2004 ,rep n. 49.790 /racc. n.13.640
- Iscriz. Anagrafe Onlus: 04.11.04 Decreto n.266 del 18.07.2003: art. 11 Dgl 974/60. O.N.L.U.S (Organizzazione non lucrativa di Utilità Sociale)
A.I.N. Onlus© è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati. "AIN. Associazione Italiana Neurodisabili" (online) ISSN 1828-5317